Recensione! Fallen, L. Kate

Eh lo so, sono passati pochi giorni e già ho una nuova recensione. Di un altro primo libro di un'altra saga.

Fallen, Lauren Kate
Anno: 2010
Editore: Rizzoli
Trama:In seguito a un tragico e misterioso incidente, Lucinda è stata rinchiusa a Sword&Cross, un istituto correzionale. Nell'incidente un suo amico è morto. Lei non ricorda molto di quella terribile notte, ma la sua ricostruzione dei fatti non convince la polizia. La vita nella nuova scuola è difficile: il senso di colpa non le lascia respiro, proprio come le telecamere che registrano ogni singolo istante della sua giornata. E tutti gli altri ragazzi, con cui è più facile litigare che fare amicizia, sembrano avere alle spalle un passato spiacevole, se non spaventoso. Tutto cambia quando Luce incontra Daniel. Misterioso e altero, prima sembra far di tutto per tenerla a distanza, ma poi è lui a correre in suo aiuto, e a salvarle la vita, quando le ombre scure che Luce vede in seguito all'incidente le si stringono intorno. Luce, attratta da Daniel come una falena dalla fiamma di una candela, scava nel suo passato e scopre che standogli vicino, proprio come una falena, rischia di rimanere uccisa: perché Daniel è un angelo caduto, condannato a innamorarsi di lei ogni diciassette anni, solo per vederla morire ogni volta... Insieme, i due ragazzi sfideranno i demoni che tormentano Luce, e cercheranno la redenzione.
Recensione: Parto con qualche preambolo: ho letto questo libro perchè è la saga preferita della mia migliore amica e, come gli altri mille precedenti, l'ho preso in scambio.
L'atmosfera è decisamente lugubre e sono sicura che sia una scelta della scrittrice dato questo libro è un fantasy con elementi paranormali. Il problema è che quest'atmosfera mette un'angoscia assurda addosso che non ti lascia mai, neanche quando al libro ci pensi e basta.
Dopo 120 pagine stavo ancora leggendo dei primi due giorni di Luce all'istituto e dopo 164 finalmente siamo arrivati ai primi 5 giorni trascorsi alla scuola! L'intero libro ricopre un arco temporale di circa 2/3 settimane! Come il terzo libro delle Cronache del ghiaccio e del fuoco che però è narrato da più punti di vista e risulta più scorrevole.
In queste 164 pagine e cinque giorni, Lucinda ha già un enorme problema: è indecisa tra due ragazzi (e la cosa andrà avanti fino alle ultime cento pagine del libro). I due sono Daniel, bello e dannato - in senso letterale - e Cam, che fa più a botte lui in due capitoli che Terence Hill in un suo film con Bud Spencer. Inoltre proprio Cam è quello che l'ha quasi baciata e le fa una corte spietata e, devo essere sincera, ho pensato che fosse un libro di Sparks.
Proseguendo accade una tragedia, o circa dato che muore un personaggio che non ha un grande ruolo. Questo ci è servito solo per ricordarci che Luce vede le ombre, il motivo per cui è lì e che pensa che Daniel sia un angelo? Penso proprio di sì, anche perchè in circa 30 pagine la faccenda viene archiviata.
Dopo ben 353 pagine (ricordo che il libro ne ha 442) Daniel confessa che è seriamente dannato, che la ama e che non possono stare insieme perchè lei muore ogni volta che si baciano o che stanno insieme per rinascere e morire ogni 17 anni.
Dopo di che lei non gli crede e scappa poi realizza che ha ragione e torna da lui.
In seguito io ho abbandonato il libro, a circa 80 pagine dalla fine, a 4 capitoli dalla fine perchè piuttosto mi sarei tagliata un braccio. L'ho trovato lungo, un po' noioso e persino banale in molti punti. Ma soprattutto non mi ha preso per niente e mi meraviglio di essermi spinta a leggere fino alle 376esima pagina.

Voto finale: 2/5

Post popolari in questo blog

Eventi librosi: Festa del racconto a Carpi (MO)

GIVEAWAY! Terzo compleanno del blog e 4000 visualizzazioni!

Recensione! Io Prima di Te, J. Moyes